22 febbraio 2008

DOP PER LA TINCA GOBBA DORATA

A breve regolamento sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale Ue

La tinca gobba dorata del Pianalto di Poirino diventa un prodotto a marchio Dop.
Il via libera della Commissione europea sul riconoscimento della denominazione di origine protetta sarà ufficializzato nei prossimi giorni dalla pubblicazione del regolamento sulla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. La tinca, spiega una nota dell'assessorato regionale all'Agricoltura, è un pesce di acqua dolce, che appartiene alla famiglia dei ciprinidi ed è caratteristica dell'area del Pianalto, un vasto altipiano di terre argillose, che comprende 24 comuni delle Province di Torino, Asti e Cuneo, estendendosi dal Roero verso la pianura del Po. L'allevamento di questa specie avviene in stagni di origine artificiale, scavati in invasi dal caratteristico colore rosso, che sembrerebbe essere la causa dei riflessi giallo-oro che danno la denominazione di tinca dorata. La tinca dorata è particolarmente apprezzata per la carne soda, non grassa e dal gusto delicato.

Un pò di numeri sui prodotti DOP:

  1. 9 formaggi (Bra, Castelmagno, Murazzano, Raschera, Robiola di Roccaverano, Toma piemontese, Gorgonzola, Grana padano, Taleggio; il Riso di Baraggia biellese e vercellese e i Salamini alla cacciatora),

  2. 4 prodotti Igp (Nocciola del Piemonte, Mortadella di Bologna, Castagna Cuneo, Salame Cremona),

  3. 13 Docg,

  4. 44 Doc per il settore vitivinicolo.

(22 febbraio 2008 - Apcom)