27 febbraio 2008

CONSORZIO PARMIGIANO-REGGIANO: PARMESAN E' SOLO IL NOSTRO

Il termine ''Parmesan'' non e' affatto generico e costituisce una evocazione della denominazione ''Parmigiano-Reggiano''

Secondo l'Avvocato generale, anche la sentenza della Corte di Giustizia delle Comunita' europee non lascia dubbi: il suo uso per formaggi non conformi al disciplinare costituisce una violazione alla nostra DOP. ''Una sentenza -sottolinea Giuseppe Alai, presidente del Consorzio del Parmigiano-Reggiano- che finalmente sgombra definitivamente il campo dalle ambiguita' dietro le quali si sono nascosti contraffattori che hanno procurato danni economici e d'immagine ad un prodotto cui si lega l'attivita' di 20.000 operatori e che, all'origine, vale oltre 800 milioni di euro e circa 1.500 al consumo. La sentenza e' una vittoria per tutti questi operatori e per tutti quei consumatori a favore dei quali abbiamo consolidato forti meccanismi di tutela, ma che in questi anni si trovati di fronte a denominazioni ingannevoli immessi sul mercato da industrie che abbiamo portato spesso in sede giudiziaria, ma che da ora sanno che non potranno piu' giocare su ammiccamenti o subdole forme di imitazione''. ''E' un risultato per il quale esprimiamo gratitudine a quanti sono scesi in campo a tutela del Parmigiano-Reggiano -aggiunge Alai- e in primo luogo alla Commissione Europea che ha aperto la procedura e al ministero per le politiche agricole ed agroalimentari per la pressante azione esercitata in sede UE e per le professionalita' che ha messo in campo in questa delicata vertenza''.